Sesso non protetto con ragazzi per diffondere l’Hiv

Sesso non protetto con ragazzi per diffondere l’Hiv

Sesso non protetto con ragazzi per diffondere l’Hiv: ogni prestazione andava dai 20 ai 50 euro.

Sesso non protetto con ragazzi per diffondere l'Hiv Aids Hiv

Sesso non protetto con ragazzi per diffondere l’Hiv: gli incontri avvenivano in alcuni alberghi vicino a Montichiari

Sesso non protetto con ragazzi per diffondere l’Hiv. Una tragica storia che ci riporta alla mente ciò che aveva fatto Valentino T, il ragazzo che ha infettato con l’Hiv almeno 30 donne a Roma nel corso degli ultimi dieci anni. L’uomo faceva sesso non protetto con ragazzi per diffondere l’Hiv proprio come Valentino, per sete di vendetta nei confronti del mondo che era stato crudele con loro.

L’uomo, un 55enne che vive nel bresciano, avrebbe contratto il virus dell’Hiv tempo fa durante un rapporto occasionale e avrebbe maturato per il suo senso malsano di vendetta il piano: tramite annunci in chat erotiche, l’untore adescava le sue vittime e prometteva un compenso in denaro tra i 20 e i 50 euro, se facevano sesso non protetto con lui. Le vittime che adescava erano soprattutto minorenni e gli incontri avvenivano in un paio di hotel della zona vicina a Montichiari.

Ora gli inquirenti stanno esaminando il cellulare dell’uomo sieropositivo per verificare chiunque possa avere avuto rapporti sessuali con l’uomo e ad oggi sono stati rintracciati una decina dei ragazzi, che sono poi stati sottoposti alle dovute analisi per capire se siano stati o meno contagiati: ci voorà comunaque un po’ di tempo per essere certi che siano scampati al pericolo dell’AIDS.

L’uomo che ha senza tanti giri di parole ammesso di aver fatto sesso non protetto con decine di ragazzi con l’intenzione di contagiarli, per vendicarsi della malattia è stato arrestato per prostituzione minorile e tentate lesioni.

Red

Sesso non protetto con ragazzi per diffondere l'Hiv Polizia

Precedente Strage dell'Isis in Siria Successivo Leonardo DiCaprio e il colonnello Hans Landa