Tram 13 e navetta 13 migliorano la sincronizzazione

Tram 13 e navetta 13 migliorano la sincronizzazione

Tram 13 e navetta 13 migliorano la sincronizzazione in modo da rendere più efficiente il passaggio dei mezzi

Tram 13 e navetta 13 migliorano la sincronizzazione Il ritorno del 13 tram è ufficiale GTTTram 13 e navetta 13 migliorano la sincronizzazione e dal primo Febbraio il tram effettuerà un capolinea tecnico in piazza Campanella

Tram 13 e navetta 13 migliorano la sincronizzazione. Sul sito del comune di Torino si legge questo importante avviso, che indica che sono stati presi dei provvedimenti per migliorare il servizio pubblico sulla linea 13:

a poche settimane dal ritorno del tram 13, grazie al monitoraggio continuo del servizio, verranno introdotte modifiche utili a migliorare la sincronizzazione fra la linea tranviaria e la navetta che serve la zona di via Servais.
Dal primo febbraio, infatti, la linea 13 effettuerà capolinea tecnico in piazza Campanella, sulla quale sono stati realizzati anche interventi di segnaletica per evitare gli ingorghi derivanti da auto parcheggiate in divieto di sosta.
“Si tratta di una modifica importante – dichiara l’Assessore ai Trasporti Claudio Lubatti – studiata per favorire una migliore sincronizzazione fra le vetture tranviarie e la navetta 13 che serve la zona di via Servais. Inoltre – conclude l’Assessore – il provvedimento soddisfa le esigenze del personale viaggiante che, in questo modo, avrà a disposizione una sosta tecnica prima di riprendere il servizio di guida verso il capolinea di piazza Gran Madre”.

Se volete leggere l’avviso completo sul sito del comune di Torino lo trovate qui: http://www.comune.torino.it/ucstampa/comunicati/article_40.shtml

Red

Max Casacci suona i tram di Torino

Max Casacci suona i tram di Torino

Max Casacci suona i tram di Torino e crea una nuova sonorità: “Oggi ho capito come suonare un Tram, volevo mostrarvelo”

Max Casacci suona i tram di Torino

Max Casacci suona i tram di Torino, un nuovo progetto sperimentale molto interessante

Max Casacci suona i tram di Torino. Non solo . Max Casacci, chitarrista e fondatore dei Subsonica la famosa band torinese ha sempre amato sperimentare nuove sonorità. Il 26 gennaio scorso il musicista ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un video intitolato Max Casacci in Studio Andromeda, suona un Tram, in cui spiega la sua nuova iniziativa. Il video è accompagnato dal posto “Oggi ho capito come suonare un Tram, volevo mostrarvelo”

C-Max infatti ha registrato i suoni prodotti in un deposito del Gruppo torinesi trasporti e ora li sta trasformando in musica tramite una serie di apparecchiature come spiegato da lui ad un fan. Ha utilizzato uno zoom digitale stereo e un Nagra analogico mono, 1/4 di pollice con mic MD21 Sennheiser.

Ecco il video di cui vi stavamo parlando: Max Casacci in Studio Andromeda, suona un Tram

Red

Trasporto pubblico torinese, un possibile cambiamento

Trasporto pubblico torinese, un possibile cambiamento

Trasporto pubblico torinese, un possibile cambiamento verso una mobilità sostenibile dal punto di vista ambientale

Trasporto pubblico torinese, un possibile cambiamento Tram torino linea 4

Trasporto pubblico torinese, come può cambiare e diventare più pulito ed efficiente

Trasporto pubblico torinese, un possibile cambiamento. A Torino si è aperto da più di un anno il dibattito sulla costruzione di una seconda linea di metropolitana, il tracciato è stato deciso in linea di massima, ma ciò che manca sono i soldi per costruirla, nonostante più dichiarazioni pubbliche ottimistiche riguardo all’esito positivo.

Torino è una delle città più inquinate d’Italia, con un Pm10 costantemente alle stelle, per via della sua collocazione geografica chiusa fra le Alpi Occidentali e riparata dai venti che si verificano poche volte all’anno in impetuose folate di fhon. Si potrebbe risolvere in parte il problema dell’inquinamento con trasporti più puliti, ed in questo senso la linea due della metropolitana sarebbe un toccasana. Ci sarebbe però una via alternativa, che bonificherebbe l’aria che respiriamo in maniera più consistente e soprattutto rivoluzionerebbe il trasporto pubblico torinese: dirottare i soldi della metropolitana sulla costruzione di nuove linee tramviarie. Molte città europee si sono dotate di tramvie efficienti in linea protetta, Torino con la sua vasta rete di binari è tra le città più all’avanguardia in Italia.

Trasporto pubblico torinese, un possibile cambiamento Il ritorno del 13 tram è ufficiale GTT

La soluzione potrebbe essere ottenuta ripristinando totalmente la linea 10 in sede tramviaria, sostituendo la doppia gestione tram-bus e la linea 18, che era stata interrotta per la costruzione della metropolitana di Torino. Al ripristino delle vecchie linee soppresse dovrebbe essere aggiunta la costituzione di nuove linee, facciamo degli esempi:

  • sostituire la linea 2 su gomma con un tram in sede protetta
  • trasformare la linea 5, ora su autobus, in un tram in sede quasi totalmente protetta
  • sostituite con un tram la linea 57, ora su autobus
  • portare la linea 72 in sede tramviaria, modificando in parte il percorso

Ovviamente l’introduzione di queste nuove linee tramviarie non sarebbe alternativa alla costruzione di una nuova linea della metropolitana, ma probabilmente mancherebbero i soldi.

RedTrasporto pubblico torinese, un possibile cambiamento Linea 10 tram città di torino

Iniziativa Gtt per i 10 anni della Metro

Iniziativa Gtt per i 10 anni della Metro

Il 7 febbraio ci sarà un’iniziativa Gtt per i 10 anni di Metro

Iniziativa gtt per i 10 anni della metroIniziativa Gtt per i 10 anni della Metro e per ricordare le olimpiadi di Torino 2006

Iniziativa Gtt per i 10 anni della Metro. Locandina appena apparsa sulla pagina Facebook della Gtt in cui viene annunciata questa importante iniziativa per festeggiare i 10 anni della Metro e delle Olimpiadi invernali di Torino 2006, che hanno per sempre cambiato in positivo la nostra città.

Sulla locandina c’è scitto che i festeggiamenti saranno anche sul tram 13, da un mese ritornato tram dopo la gestione con autobus durata due anni. Curiosamente i festeggiamenti saranno sul 13 che di domenica ha una gestione tramite autobus, ma per l’occasione sarà tram. Ci chiediamo, ma non potrebbe essere tram anche tutte le altre domeniche?

A breve Gtt pubblicherà il programma completo della manifestazione e ha già annunciato che per tutta la giornata sarà possibile viaggiare con un solo biglietto di corsa semplice da € 1,50 sull’intera rete urbana e suburbana.

Red

Il 10 potrebbe ritornare tram?

Il 10 potrebbe ritornare tram?

Il 10 potrebbe ritornare tram su tutta la linea? Ad oggi vi è la doppia gestione tram-bus

Il 10 potrebbe ritornare tram? Linea 10 tram città di torino

Da quanto si legge in un messaggio del consigliere comunale Bertola il 10 potrebbe ritornare tram su tutta la linea in futuro (forse in autunno)

Il 10 potrebbe ritornare tram?. Da quanto scritto oggi sulla propria pagina Facebook dal consigliere del MoVimento 5 Stelle Vittorio Bertola, il 10 potrebbe ritornare tram su tutta la linea. La cosa sembrava quasi utopistica visti i tempi che corrono: Torino in passato aveva un’ottima rete tranviaria e poi alcune linee sono state soppresse.

Le uniche linee tranviarie a pieno regine sono le linee 3, 4, 6, 9, 10 (a metà) 13 (da poco ripristinata), 15 e 16.

La linea 13 è ritornata tram da una settimana, ritornando ad essere efficiente una linea fondamentale della città.

La linea 10 ad oggi è troncata perchè è tram da Torino sud a piazza XVIII Dicembre (anche se il capolinea effettivo è piazza Statuto), poi prosegue con un bus navetta fino a Torino nord, l’altra vecchia linea tramviaria è la 18 che è diventata una linea bus quando erano iniziati i lavori della metropolitana, che ora ad eccezione dell’ultimo tratto, fino al Lingotto sono terminati.

Ma ora veniamo al post in questione di Vittorio Bertola, che fa pensare che il 10 potrebbe ritornare tram:

In commissione ci hanno relazionato sul ritorno del tram sulla linea 13, un altro passo avanti nell’inversione di una tendenza alla progressiva riduzione dei tram che andava avanti da quindici anni e che io ho combattuto attivamente per tutto il mandato: un altro dei cambiamenti che siamo riusciti ad ottenere. Adesso si parla apertamente di ritorno del 10 tram fino a Borgo Vittoria già dall’autunno, se da Roma concederanno la possibilità di utilizzare i ribassi di gara della copertura del passante per ricostruire i binari in piazza Baldissera; la flotta attuale (55 tram serie 6000, 53 serie 5000 e 87 serie 2800) sarebbe sufficiente anche se al limite.
Per ulteriori sviluppi invece bisogna che Regione e Governo si mettano una mano sul cuore e un’altra sul portafoglio e sgancino minimo una quarantina di milioni di euro per poter fare un acquisto significativo di nuovi tram.

Red

Il 10 potrebbe ritornare tram? Tram torino linea 4

Il percorso del tram 13

Il percorso del tram 13

Il percorso del tram 13: dal 7 gennaio tornerà a circolare nei giorni feriali

Il percorso del tram 13 Tram 13 percorso
Finalmente la linea 13 non sarà più sovraffollata a causa di bus con spazi ridotti

Il percorso del tram 13. Da quando il tram era stato sostituito con un bus, e quindi con un mezzo meno capiente, sia era creato un grave problema di sovraffollamento sulla tratta e giustamente i passaggeri della linea 13 hanno cominciato a lamentarsi: nelle ore di punta era quasi impossibile salirci.

Chi poteva ha rinunciato a prendere i mezzi pubblici, ma chi non poteva farne a meno ha dovuto accontentarsi del disagio. Nel corso degli anni è stato anche ridotto il passaggio dei mezzi a causa dei tagli ed alcune linee come la 13 diventano ingestibili se non con mezzi capienti su rotaia.

Questo migliorerà anche la qualità dell’aria che fino a qualche giorno fa, prima dell’arrivo delle tanto sospirate piogge, era quasi irrespirabile a causa della cappa di smog che asfissiava Torino.

Se volete conoscere il modo dettagliato il percorso del tram 13 lo trovate sito GTT:

Da giovedì 7 gennaio 2016, nei giorni feriali, sarà attuata la gestione tranviaria della linea 13 da piazza Gran Madre a piazza Campanella e istituita una navetta bus per collegare piazza Campanella con via Servais.

La linea 13 sarà gestita con motrici tranviarie sul percorso:

direzione piazza Campanella: piazza Gran Madre, ponte Vittorio Emanuele I, piazza Vittorio Veneto, via Po, piazza Castello, via Pietro Micca, via Cernaia, piazza XVIII, corso San Martino, piazza Statuto (corsia riservata fronte via Cibrario), via Cibrario, corso Tassoni, via Nicola Fabrizi, via Nicomede Bianchi, piazza Campanella;
direzione piazza Gran Madre: piazza Campanella, via Nicomede Bianchi, via Nicola Fabrizi, corso Tassoni, via Cibrario, piazza Statuto, corso San Martino, piazza XVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po, piazza Vittorio Veneto, ponte Vittorio Emanuele I, piazza Gran Madre.

La linea 13 navetta sarà istituita sul seguente nuovo percorso circolare:

via Servais (capolinea dopo via Bianco), inversione di marcia all’altezza di corso Sacco e Vanzetti, via Servais, piazza Campanella, inversione di marcia all’altezza di via Nicomede Bianchi, piazza Campanella, via Servais, capolinea;

inoltre, in servizio serale la linea 13 sarà gestita sul seguente percorso prolungato:

direzione piazza Gran Madre: via Servais (capolinea dopo via Bianco), inversione di marcia all’altezza di corso Sacco e Vanzetti, via Servais, piazza Campanella, via Nicomede Bianchi, via Nicola Fabrizi, corso Tassoni, via Cibrario, piazza Statuto, corso San Martino, piazza XVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po, piazza Vittorio Veneto, ponte Vittorio Emanuele I, piazza Gran Madre;
direzione via Servais: piazza Gran Madre ponte Vittorio Emanuele I, piazza Vittorio Veneto, via Po, piazza Castello, via Pietro Micca, via Cernaia, piazza XVIII Dicembre, corso San Martino, piazza Statuto, via Cibrario, corso Tassoni, via Nicola Fabrizi, via Nicomede Bianchi, piazza Campanella, via Servais, capolinea.

La linea 13 nelle giornate festive sarà gestita con bus autosnodati adibiti all’utilizzo dell’utenza disabile, sul percorso attuale e più precisamente:

direzione piazza Gran Madre: via Servais (capolinea dopo via Bianco), inversione di marcia all’altezza di corso Sacco e Vanzetti, via Servais, piazza Campanella, via Nicomede Bianchi – via Nicola Fabrizi, corso Tassoni, via Cibrario, piazza Statuto, corso San Martino, piazza XVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po, piazza Vittorio Veneto, ponte Vittorio Emanuele I, piazza Gran Madre;
direzione via Servais: dal capolinea di piazza Gran Madre per ponte Vittorio Emanuele I, piazza Vittorio Veneto, via Po, piazza Castello, via Pietro Micca, via Cernaia, piazza XVIII Dicembre, corso San Martino, piazza Statuto (corsia riservata fronte via Cibrario), via Cibrario, corso Tassoni (carreggiata centrale), via Nicola Fabrizi, via Nicomede Bianchi, piazza Campanella, via Servais, capolinea.

Red

Il percorso del tram 13 Il ritorno del 13 tram è ufficiale GTT

Biglietti tram di Torino nel 1920

Biglietti tram di Torino nel 1920

Biglietti tram di Torino nel 1920: ecco un curioso tipo di biglietto in vendita nelle piole di Torino

biglietti tram di Torino nel 1920
Biglietti tram di Torino nel 1920. Ecco una foto trovata su Facebook, che mostra gli antichi biglietti validi per una corsa in vendita nelle piole di Torino nel 1920.

Erano biglietti che una volta venduti nelle piole potevano essere ritirati solo dal bigliettaio sui tram, in questo modo si evitava che le persone che si ubriacavano dovessero essere riportate a casa a spese dei soccorritori. Venivano acquistati dagli avventori prima di iniziare a bere.

In sostanza questa doveva essere la funzione di questo tipo di biglietto, se avete altre notizie in merito commentate qua sotto.

Red

Via Livorno Torino 2000

Via Livorno Torino 2000

Via Livorno Torino 2000: foto che testimoniano com’era in passato

ex michelin via livorno torino 2000
Via Livorno Torino 2000: la città che muta e cambia aspetto

Via Livorno Torino 2000. Ecco una foto di Via Livorno scattata nel 2000, sembra una zona completamente diversa da come è adesso.  Dove una volta sorgeva l’ex stabilimento Michelin di Torino ora sorgono l’Ipercoop, un cinema multisala, le residenze “Le Terrazze” ed il parco Dora. Lo stabilimento si trovava tra la riva destra del fiume Dora Riparia e Via Livorno ed è stato in funzione per circa novant’anni dal 1906 alla sua dismissione nel 1998.

Qui sotto troverete alcune foto dello stabilimento Michelin di Via Livorno prese sul sito Museo Torino, abbiamo scelto le più importanti speriamo vi piacciano. Quelle che vedrete sono tutte foto scattate da Filippo Gallino nel 1998, poco prima che iniziassero le operazioni di abbattimento.
Operazioni che si sono protratte per lungo tempo e l’area ad oggi deve essere ancora in parte modificata, perchè il progetto prevede che venga scoperchiata una parte del fiume Dora Riparia, che scorre per circa un chilometro sotto terra.

ex michelin via livorno torino vista dal fiume dora  ex michelin via livorno torino 5 ex michelin via livorno torino 4 ex michelin via livorno torino 3 ex michelin via livorno torino 2

Qua potete vedere la domolizine di una struttura del comprensorio Michelin (Via livorno Torino 2000: Youtube

Via Orvieto Torino 2003

Via Orvieto Torino 2003

Via Orvieto Torino 2003: una Torino che cambia

Via Orvieto Torino 2003. Fiat ferriere
Stiamo parlando di un po’ più di 12 anni fa eppure un’area di Torino era completamente diversa da ora

Via Orvieto Torino 2003. Ora vi mostriamo una foto scattata da un utente del forum SkyscraperCity il 12/9/2003 in via Orvieto. Possiamo notare che c’erano ancora le vecchie Ferriere della Fiat e c’era ancora la sopraelevata di corso Mortara, ora abbattuta, poco prima del fiume Dora Riparia. Ora al posto della Fiat Ferriere si trovano edifici nuovi e l’ipermercato Bennet.

Potete vedere qui sotto la sopraelevata di corso Mortara grazie a questa foto trovata sul sito Museo Torino.

sopraelevata di corso Mortara TorinoQuesta foto è molto più vecchia del 2003 ed è un pezzo della sopraelevata più spostato rispetto alla foto che ritrae via Orvieto

Red

Il ritorno del 13 tram è ufficiale

Il ritorno del 13 tram è ufficiale

Importante comunicazione sul sito Gtt

Il ritorno del 13 tram è ufficiale GTT

Dopo due anni finalmente il ritorno del 13 tram è ufficiale

Vi riportiamo interamente l’importante comunicazione sul sito GTT che testimonia che nella città di Torino il ritorno del 13 tram è ufficiale:

A partire da giovedì 7 gennaio 2016 la linea 13 nei giorni feriali sarà gestita con motrici tranviarie sul percorso:

  • direzione piazza Campanella: piazza Gran Madre, ponte Vittorio Emanuele I, piazza Vittorio Veneto, via Po, piazza Castello, via Pietro Micca, via Cernaia, piazza XVIII, corso San Martino, piazza Statuto (corsia riservata fronte via Cibrario), via Cibrario, corso Tassoni, via Nicola Fabrizi, via Nicomede Bianchi, piazza Campanella;
  • direzione piazza Gran Madre: piazza Campanella, via Nicomede Bianchi, via Nicola Fabrizi, corso Tassoni, via Cibrario, piazza Statuto, corso San Martino, piazza XVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po, piazza Vittorio Veneto, ponte Vittorio Emanuele I, piazza Gran Madre.

La linea 13 navetta sarà istituita tutti i giorni feriali sul seguente nuovo percorso circolare:

  • via Servais (capolinea dopo via Bianco), inversione di marcia all’altezza di corso Sacco e Vanzetti, via Servais, piazza Campanella, inversione di marcia all’altezza di via Nicomede Bianchi, piazza Campanella, via Servais, capolinea;

inoltre, in servizio serale la linea 13 sara’ gestita sul seguente percorso prolungato:

  • direzione piazza Gran Madre: via Servais (capolinea dopo via Bianco), inversione di marcia all’altezza di corso Sacco e Vanzetti, via Servais, piazza Campanella, via Nicomede Bianchi, via Nicola Fabrizi, corso Tassoni, via Cibrario, piazza Statuto, corso San Martino, piazza XVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po, piazza Vittorio Veneto, ponte Vittorio Emanuele I, piazza Gran Madre;
  • direzione via Servais: piazza Gran Madre ponte Vittorio Emanuele I, piazza Vittorio Veneto, via Po, piazza Castello, via Pietro Micca, via Cernaia, piazza XVIII Dicembre, corso San Martino, piazza Statuto, via Cibrario, corso Tassoni, via Nicola Fabrizi, via Nicomede Bianchi, piazza Campanella, via Servais, capolinea.

La LINEA 13 nelle giornate festive sarà gestita con bus autosnodati adibiti all’utilizzo dell’utenza disabile, sul percorso attuale e più precisamente:

  • direzione piazza Gran Madre: via Servais (capolinea dopo via Bianco), inversione di marcia all’altezza di corso Sacco e Vanzetti, via Servais, piazza Campanella, via Nicomede Bianchi – via Nicola Fabrizi, corso Tassoni, via Cibrario, piazza Statuto, corso San Martino, piazza XVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po, piazza Vittorio Veneto, ponte Vittorio Emanuele I, piazza Gran Madre;
  • direzione via Servais: dal capolinea di piazza Gran Madre per ponte Vittorio Emanuele I, piazza Vittorio Veneto, via Po, piazza Castello, via Pietro Micca, via Cernaia, piazza XVIII Dicembre, corso San Martino, piazza Statuto (corsia riservata fronte via Cibrario), via Cibrario, corso Tassoni (carreggiata centrale), via Nicola Fabrizi, via Nicomede Bianchi, piazza Campanella, via Servais, capolinea.