Italia record europeo per morti dovute all’inquinamento

Italia record europeo per morti dovute all’inquinamento

Italia record europeo per morti dovute all'inquinamento Milano


Italia record europeo per morti dovute all’inquinamento
. Tra i Paesi dell’Unione europea è prorprio l’Italia quell che segna il record del numero di morti prematuri rispetto alla normale aspettativa di vita per l’inquinamento dell’aria.
Questa stima è stata fatta nel rapporto dell’Agenzia europea dell’ambiente (Aea): In Italia nel 2012 si sono registrati 84.400 decessi di questo tipo, su un totale di 491mila a livello Ue.

Tre sostanze sono sotto accusa per questo triste primato:

  • le micro polveri sottili (Pm2.5)
  • il biossido di azoto (NO2)
  • l’ozono, quello nei bassi strati dell’atmosfera (O3).

Proprio a micro polveri, biossido di azoto e ozonosono attribuite rispettivamente 59.500, 21.600 e 3.300 morti premature in Italia. Il primato di sostanze killer se lo aggiudicano le micropolveri sottili, che a livello comunitario provocano 403000 vittime ed analizzando i 40 Paesi europei considerati dallo studio 432000 vittime.
L’impatto stimato dell’esposizione al biossido di azoto e all’ozono invece è di circa 72mila e 16mila vittime precoci nei 28 Paesi Ue e di 75mila e 17mila per 40 Paesi europei.

L’area del nostro paese più interessata dal problema delle micro polveri si conferma quella della Pianura Padana, con Brescia, Monza, Milano e Torino, che oltrepassano il limite fissato a livello Ue di una concentrazione media annua di 25 microgrammi per metro cubo d’aria.
Se si considera la soglia ben più bassa raccomandata dall’Oms di 10 microgrammi per metro cubo, le citta italiane maggiormente interessate sono grandi città come Roma, Firenze, Napoli, Bologna e Cagliari.

Red

Italia record europeo per morti dovute all'inquinamento Torino

Fiorentina, tutti pazzi per Kalinić

Fiorentina, tutti pazzi per Kalinić

Croatia vs. Portugal, 10th June 2013
Croatia vs. Portugal, 10th June 2013

Fiorentina, tutti pazzi per Kalinić. L’attaccante croato Nikola Kalinić è già nel merino di tanti top club, per i suoi nove gol in avvio del campionato e tra questi c’è il Chelsea di José Mourinho . Ma i Della Valle però se lo vogliono tenere ben stretto perchè lo hanno blindato con un contratto fino al 2018.

Nikola Kalinić dal canto suo è felicissimo di rimanere a Firenze dopo essere stato fortemente voluto dal suo allenatore Paulo Sousa, che ne conosceva il suo grande talento sotto porta. Il bomber ha le idee chiare: vuole andare avanti il più possibile al prossimo Europeo con la sua Croazia e perchè no tentare di vincere il torneo. La Croazia oltre a lui può contare su fenomeni del calibro di Luka Modriće Ivan Rakitić, e giocatori da top club come Ivan Perišić, Mateo Kovačić, Mario Mandžukić, Marcelo Brozović, Šime Vrsaljko e il capitano Darijo Srna solo per citarne alcuni.

Fiorentina, tutti pazzi per Kalinić Croazia, Croatia, Republika Hrvatska

E’ inoltre convinto di poter vincere qualcosa di importante con la Fiorentina, l’Europa League o perchè no, lo scudetto. La Fiorentina può contare su un’ottima squadra non del livello di Roma, Juventus o Napoli, ma con un bomber così mai porsi dei limiti. Per i tifosi della fiorentina è giusto sognare: sono secondi in classifica, giocano benissimo, con Paulo Sousa hanno uno dei migliori allenatori della Serie A (al pari di Giampiero Ventura, che allena il Torino e Maurizio Sarri, che allena il Napoli) quando mai ricapiterà un’occasione simile?

Red

Soccer: Fiorentina, new forward Nikola Kalinic

La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions?

La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions?

La Roma è stata di nuovo travolta in Champions League, questa volta è stato il turno del Barcellona, che ha vinto 6-1, con le doppiette di Lionel Messi e Luis Suárez e gol di Piqué e Adriano. L’unica rete della squadra di Garcia l’ha siglata Edin Džeko in pieno recupero, dopo che l’attaccante bosniaco aveva fallito un rigore. Anche il Barcellona aveva fallito un rigore con Neymar.
La qualificazione però resta a portata di mano per i giallorossi, che per passare il turno dovranno sconfiggere i bielorussi del Bate Borisov.
Subito dopo la partita i tifosi di mezza Italia si sono scatenati su Twitter e Facebook, ironizzando sulla disfatta di Florenzi e compagni, che ricorda da vicino quella dello scorso anno in casa contro il Bayern Monaco, che era riuscito a vincere a Roma 1-7 e quella dell’Old Trafford contro il Manchester United del 2007, quando la Roma subì un sonoro 7-1.

I giallorossi non sono mai stati in partita il Barcellona ha fatto ciò che ha voluto senza stancarsi più di tanto, in settimana aveva battuto per 4-0 il Real Madrid un avversario ben più ostico della Roma. In serie A probilmente dominerà il campionato mancando avversarie credibili, ma in Champions non si può fare l’ennesima figuraccia. In Italia le avversarie sono solo del calibro dell’Inter, che vince giocando il peggior calcio a livello mondiale, va avanti con po’ di fondoschiena e super Samir Handanovič in porta, Juventus allenata da Allegri e questo la fa partire con un handicap di non poco conto, le uniche due che possono darle fastidio sono giusto la Fiorentina di super Nikola Kalinić e il Napoli di Gonzalo Higuaín allenate entrambi da due ottimi allenatori come Paulo Sousa e Maurizio Sarri.

Ma ora veniamo agli sberleffi che mezza Italia ha dedicato alla roma:

La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 0 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 1 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 2 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 3 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 4 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 5 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 6 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 7 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 9 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 10 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 11 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 12 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 13 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 14 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 15 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 16 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 17 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 18 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 19 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 20 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffi 21 La Roma dovrebbe ritirarsi dalla Champions, prese in giro, sberleffiRed

 

 

Linea U: Uber sfida ATAC

Linea U: Uber sfida ATAC

Linea U: Uber sfida ATAC Linea U Uber
Linea U: Uber sfida ATAC. A Roma il servizio pubblico proprio non funziona, poche sono le fermate della metropolitana e gli autobus sono come l’acqua nel deserto. Ora che c’è il Giubileo i romani si interrogano su come quei 33 Linea U: Uber sfida ATAC uber linea umilioni di pellegrini e turisti attesi possano utilizzare i mezzi pubblici. Manderebbero sicuramente in tilt il sistema già pessimo.
Uber ha così deciso lanciare nella capitale la nuova Linea U: un percorso di 8 fermate collegate tra loro attraverso un servizio di auto e pulmini in condivisione, attivo in via sperimentale dal 10 al 24 dicembre.

Il nuovo country manager di Uber Carlo Tursi ha spiegato:

Con Linea U vogliamo offrire alla città un nuovo prodotto popolare e accessibile, un’altra alternativa al trasporto pubblico. Insomma quello che più ci sta a cuore è che ognuno possa scegliere come muoversi senza necessariamente essere costretto a passare ore imbottigliato nel traffico o alla ricerca di un parcheggio.

A uber piacciono proprio le sfide perchè dopo aver duellato a lungo con i tassisti, sta volta faranno guerra al trasporto pubblico.

Linea U: Uber sfida ATAC linea u roma uberMa quali sono in concreto le 8 fermate collegate da questa staffetta in condivisione? A deciderlo saranno gli stessi utenti. Attraverso la propria pagina Facebook e un sito apposito Uber ha infatti lanciato un sondaggio che permetterà di individuare e condividere sui social il proprio percorso ideale. Una volta stabilite le fermate, i clienti potranno prenotarsi attraverso l’app, pagando una tariffa unica per una o più fermate della linea.

Red

Linea U uber roma